fbpx

I 7 imprevisti del Matrimonio: come prevederli e gestirli

Non tutti scelgono di avere una Wedding Planner al loro fianco che risolva gli imprevisti del Matrimonio, senza che loro se ne accorgano. Proprio a voi voglio dare dei consigli su come prepararvi ed elencare le 7 problematiche principali e i modi per affrontarle. Attenzione: non voglio mettervi ansia, perché non è giusto che non vi godiate il vostro Matrimonio per colpa delle preoccupazioni, cosa di cui si solito mi faccio peso io. Voglio prepararvi in modo che ne abbiate il meno possibile!

ON STAGE blog3 - i 7 imprevisti del matrimonio

Il Blog di On Stage concept store

Iniziamo, leggendo senza ansie, da questi 7 imprevisti del matrimonio per sapere come affrontarli, e poi ho preparato per voi una to-do-list con i consigli e un paio di risorse molto utili!

Imprevisto 1: la pioggia

La pioggia o, più in generale, il meteo avverso è lo spauracchio per eccellenza di ogni evento. In questo caso dovrete organizzare in contemporanea al piano principale il famoso “piano B”, ma dovrete rendere il piano B attraente tanto quanto il principale. Curate ogni dettaglio, fatelo vostro. Non arrendetevi ad ombrelli di fortuna o allestimenti ridotti all’osso. Solo così non vi rimarrà addosso quella brutta sensazione di esservi accontentati di un piano di riserva.

Imprevisto 2: spese fuori controllo

Definire chiaramente il budget dovrebbe essere una base imprescindibile prima di fare qualsiasi scelta e, purtroppo, un classico imprevisto che possiamo incontrare è proprio legato a questo aspetto. Potrà esserci d’aiuto una “scala di priorità”.
Il ristorante che ci piace da impazzire ha un prezzo troppo elevato?
L’abito che ci ha rubato il cuore è fuori budget?
Prima di rinunciare diamo una piccola occhiata alla nostra lista di spese, scendiamo ad un piccolo compromesso se proprio non riusciamo a farne a meno.
Il photo booth è una cosa che mi interessa pochissimo o quasi per niente? Bene, recuperiamo la spesa da lì (tanto per fare un esempio). Creiamo una bella tabella su excel o su un quaderno dove annotare TUTTE le spese. Su una colonna scriveremo la cifra che abbiamo destinato a quella specifica voce, a fianco scriveremo la cifra realmente spesa. Sarà il modo migliore per non avere brutte sorprese.

Imprevisto 3: la lista invitati impazzita

 

Non calcolare bene la lista invitati. Ecco, la lista degli invitati dovrà essere quanto più dettagliata possibile. Contateli sempre tutti, per eccesso. Anche se poi non verranno. Il rischio è quello di avere più persone di quelle che una location potrebbe effettivamente contenerne.

Insomma, fate una selezione accurata prima, e non vi dimenticate nessuno: aggiungere un posto a tavola non è un problema, ma scriverlo sul tableau sì!

Imprevisto 4: fornitori, bouquet e allestimento, tutto ok?

 

Il bouquet o l’allestimento non sono come li volevo. Si, può capitare anche questo. È possibile che last minute il fornitore abbia dovuto fare le modifiche per causa di forza maggiore ma non potrà farle senza prima consultare gli sposi. Un vero professionista comporrà insieme a voi il progetto, ve lo sottoporrà  e se dovrà dire di no a qualche richiesta ve la motiverà e troverà con voi l’alternativa più giusta.

Il bouquet è la parte a cui tenete di più? Nessun problema, potrete chiedere di realizzarne uno di prova così da stare più tranquille. Selezionate insieme dei fiori alternativi, da usare in caso di emergenza e fate notare quelli che proprio non volete. Così eviterete qualsiasi brutta sorpresa!

Imprevisto 5: l’abito da sposa difettoso

Le dita rifiutavano anche di scrivere questo tra gli imprevisti del matrimonio, perché credo sia l’eventualità che più vi rovinerebbe la giornata. Eppure ne ho sentite di storie…! Beh, anche qui la professionalità farà la differenza. Una sartoria impeccabile non commetterà di queste leggerezze, farà con voi diverse prove di cui l’ultima poco prima delle nozze. Consiglio: ricordate di controllare che vi venga consegnato tutto e appena arrivate a casa seguite i consigli del vostro atelier per riporre l’abito senza sgualcirlo.

Imprevisto 6: gli imprevisti della sposa

Mal di testa, piedi doloranti, mestruazioni, abito strappato: ecco, qui l’unica vera soluzione è preparare un kit salvasposa con antidolorifici, assorbenti, smacchiatori per abiti, cipria per eliminare le lucidità sul visto, cerottini salvapiedi, ago e filo. Hai già letto l’articolo sul kit salvasposa? Lo trovi qui!

Imprevisto 7: causa di forza maggiore

 

Qualche mese fa probabilmente l’avrei scritto scherzandoci su, chi mi conosce sa che mi capita di scrivere post ironici. Avrei fatto qualche battuta su una situazione ai limiti del paradossale, sapendo che non sarebbe mai capitata.

Stavolta non rido, ho il cuore stretto in una morsa perché tra gli imprevisti del matrimonio, quello più imprevedibile di tutti è diventato reale. Siamo tutti in pensiero, alcune spose si sentono anche in colpa perché l’unica cosa che riescono a pensare, mentre città intere sono in lutto, è che il loro grande giorno dovrà essere annullato o rimandato a chissà quale data. Le capisco, abbiamo tutti bisogno di rifugiarci in qualche pensiero felice per non perdere il senno in questi giorni. Il consiglio, in questo caso, è di fare un passo alla volta. Contattiamo tutti i nostri fornitori per concordare con loro uno spostamento. Non annulliamo, spostiamo se ci è possibile. Non decidiamo subito una data alternativa, lasciamo passare questa emergenza. Sarà ancora più bello festeggiare INSIEME.

 

Se sei una sposa che ha dovuto rimandare il suo matrimonio e vuoi i miei consigli, ti offro una consulenza gratuita.

Ti aiuterò come posso per rendere il tuo grande giorno perfetto come deve essere!

EXTRA: i 2 consigli per prevenire la maggior parte degli imprevisti del matrimonio

Consiglio numero 1: scegli bene i tuoi fornitori

Una buona base di partenza per la gestione e prevenzione di possibili imprevisti sta nella scelta accurata dei fornitori a cui affideremo il nostro grande giorno. Conosciamoli, parliamoci, visioniamo i loro lavori precedenti. Sapranno benissimo come svolgere al meglio il loro lavoro e fronteggiare eventuali piccoli intoppi ma, ricordatevelo bene, sarete sempre voi i punti di riferimento.

Avranno bisogno di potervi contattare in qualsiasi momento per chiedervi spiegazioni ulteriori sul vostro progetto, per fare una variazione o per una qualsiasi comunicazione.

Quindi: sceglieteli con molta cura, e poi fidatevi di loro!

Consiglio numero 2: programmate (o fate programmare) per bene tutto

Il giorno del Matrimonio, voi sposi non potrete risolvere i piccoli imprevisti che accompagneranno tutta la giornata: vi immaginate voi stessi a dare indicazioni per le tempistiche dell’intrattenimento tra un saluto e l’altro ai vostri ospiti appena arrivati, a rispondere ai camerieri nello stesso momento in che tavolo andrà posizionato il seggiolone appena richiesto o dove siederà la cugina celiaca?

Già, tutto questo succede a ripetizione, ed il segreto del mio lavoro è proprio non far accorgere sposi e invitati del caos. Mi rendo conto che sia difficile da accettare, ma quel giorno l’emozione sarà talmente alta da non rendervi pienamente lucidi e giocherà lo stesso scherzo ai vostri parenti. La frase a me non accadrà non funziona. Programmate prima, e portate con voi il vostro kit salvasposa (qui ho scritto un articolo al riguardo).

Dunque, come si programma per bene tutto?

  • Mandate una copia della scaletta della giornata a tutti i fornitori aggiungendo i recapiti telefonici di ognuno così che possano regolarsi meglio con le tempistiche ed avvisarsi tra loro in caso di ritardi.
  • Segnate per bene le esigenze di alcuni invitati per il banchetto, tipo zia Clotilde che proprio non gradisce il prezzemolo o vostro cugino, vegano convinto o gli adorabili nipotini che senza cotoletta e patatine possono arrivare a creare una crisi diplomatica al tavolo. Comunicate al catering tutto questo con buon anticipo, magari usando una tabella riassuntiva (che potete scaricare alla fine di questo articolo) così il giorno dell’evento potranno lavorare in maniera più organizzata senza disturbarvi.
  • Fate un check con tutti i fornitori almeno 3-4 giorni prima delle nozze.
  • In ultimo, sorridete e godetevi l’affetto dei vostri parenti ed amici!
 
 

Grazie per aver letto questo lunghissimo articolo sugli imprevisti del matrimonio, vi lascio qui sotto le risorse scaricabili!

Giordana

0